Formazione Specifica: Salute e sicurezza sul lavoro - Modulo 02

Modulo 02 - Rischio Elettrico

Definizione

Elettrocuzione può avvenire in due modi

CONTATTO DIRETTO

Si ha quando si viene a contatto con una parte attiva dell'impianto, ovvero una parte normalmente in tensione, come ad es. un conduttore, un morsetto, l'attacco di una lampada.

CONTATTO INDIRETTO

si verifica quando un individuo viene in contatto con parti metalliche che si trovano in tensione elettrica accidentale e imprevedibilmente.

Questo avviene in condizioni di guasto, come per esempio quando l'isolamento elettrico di un apparecchio cede o si deteriora in seguito a un guasto o a un degrado spesso non visibile. L'involucro metallico dell'apparecchio elettrico (massa) potrebbe, in questo caso, trovarsi sotto tensione e in caso di contatto la persona può essere investita dal passaggio della corrente elettrica verso terra.

.

Effetti sulla salute

Gravità degli effetti

Parametri che determinano la gravità degli effetti: 

  • L’intensità della corrente 
  • Il percorso della corrente nel corpo umano 
  • La durata del contatto 
  • La frequenza della corrente

Effetti sul corpo umano 

Interferenza con i segnali elettrobiologici delle fibre nervose e muscolari

  • Tetanizzazione (contrazione spasmodica dei muscoli) 
  • Arresto respiratorio (contrazione dei muscoli respiratori), lesioni degli organi di senso (vertigini, ecc.) 
  • Lesioni neurologiche del midollo spinale (paralisi temporanee, ecc.) 
  • Fibrillazione (contrazione scoordinata) del muscolo cardiaco

Ustioni

Provocate dalle alte tensioni

Traumi per urti e cadute

Conseguenti all’elettrocuzione

Misure di prevenzione e di protezione

CONTATTI DIRETTI CON PARTI NORMALMENTE IN TENSIONE

Protezioni di tipo passivo

Inacessibilità delle parti sotto tensione, uso di utensili o di pedane isolanti e di altri accorgimenti protettivi

Protezioni di tipo attivo

Interruttori con dispositivo differenziale ad alta sensibilità

CONTATTI INDIRETTI

Alcune informazioni

Le 13 regole della sicurezza

Tratto da: Le 13 regole della sicurezza - Elettricità, AEM Spa

Controllo Visivo


Molti difetti delle macchine e degli impianti possono essere riscontrati con un cosiddetto controllo visivo. Un controllo visivo, contrariamente a quanto potrebbe far pensare l’espressione, non deve però essere eseguito solo con gli occhi, ma con tutti i sensi.

Napo

Hai seguito tutta la lezione?

  • No

Fine modulo

FINE DEL MODULO 02

RICORDATI DI FARE IL TEST DEL MODULO