Formazione Specifica: Salute e sicurezza sul lavoro - Modulo 10

Modulo 10 - Segnaletica di sicurezza

Definizione

DEFINIZIONI (art. 162 d.Lgs 81/08)

Con il termine “segnaletica antinfortunistica” o, più precisamente, segnaletica di sicurezza, si intende una segnaletica che, riferita ad un oggetto, ad un’attività o ad una situazione determinata, fornisce un’indicazione o una prescrizione concernente la sicurezza o la salute sul luogo di lavoro, e che utilizza, a seconda dei casi:

  • un cartello
  • un colore
  • un segnale luminoso o acustico
  • una comunicazione verbale
  • un segnale gestuale

CARATTERISTICHE (Allegati dal XXIV al XXXII d.Lgs 81/08)

La normativa, oltre a stabilire forma, dimensioni e colore dei segnali e a definire con precisione i colori di sicurezza, si preoccupa di fornire le principali definizioni, tra cui anche quella di cartello, descritto come un “segnale che, mediante combinazione di una forma geometrica, di colori e di un simbolo(o pittogramma), fornisce un’indicazione determinata, la cui visibilità è garantita da un’illuminazione di intensità sufficiente”.


COLORI (Allegati dal XXIV al XXXII d.Lgs 81/08)

Colore: Significato o scopo - Indicazioni e precisazioni

  • Rosso: Segnali di divieto - atteggiamenti pericolosi, pericolo,allarme Alt, arresto, dispositivi di interruzione d'emergenza,sgombero, materiali e attrezzature antincendio(identificazione e ubicazione)
  • Giallo o Giallo-arancio: Segnali di avvertimento - attenzione,cautela, verifica
  • Azzurro: Segnali di prescrizione - comportamento o azione specifica - obbligo di portare un mezzo di sicurezza personale
  • Verde: Segnali di salvataggio o di soccorso, porte, uscite,percorsi, materiali, postazioni, locali, situazione di sicurezza,ritorno alla normalità

Cartellonistica

Cartelli di DIVIETO

Segnali di divieto: di forma rotonda,con simbolo nero su fondo bianco,cerchiati e barrati trasversalmente di rosso (vietano un comportamento che potrebbe far correre o causare un pericolo). Il colore di sicurezza di questo tipo disegnali è il rosso (deve coprire almeno il 35% della superficie del cartello).

Cartelli di AVVERTIMENTO

Segnali di avvertimento: di forma triangolare, con simbolo nero su fondo giallo e bordo nero(avvertono di un rischio o pericolo).Il colore di sicurezza di questo tipo di segnali è il giallo (deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

Cartelli di PRESCRIZIONE

Segnali di prescrizione (o di obbligo): di forma rotonda, con simbolo bianco su fondo azzurro(prescrivono un determinato comportamento e, in particolare,ricordano l’obbligatorietà dell’uso dei dispositivi di protezione individuali). Il colore di sicurezza di questo tipo di segnali è l’azzurro(deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

Cartelli di SALVATAGGIO

Segnali di salvataggio (o di soccorso): di forma quadrata o rettangolare, con simbolo bianco su fondo verde (forniscono indicazioni relative alle uscite di sicurezza e ai mezzi di soccorso o di salvataggio).Il colore di sicurezza di questo tipo di segnali è il verde (deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

Cartelli per ATTREZZATURE ANTINCENDIO

Segnali per le attrezzature antincendio: di forma quadrata o rettangolare,con simbolo bianco su fondo rosso (forniscono indicazioni relative alle attrezzature utilizzate per la lotta antincendio). Il colore di sicurezza di questo tipo di segnali è il rosso (deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).Esiste anche la categoria non normata dei segnali di informazione (o complementari), di forma quadrata o rettangolare, con scritte in nero su fondo bianco (vengono impiegati solo in combinazione con uno dei segnali precedenti, allo scopo di fornire ulteriori informazioni).

In aggiunta ai cinque tipi di segnali precedentemente descritti, il D.Lgs.81/08, all’allegato XXVIII, descrive anche:

  • le segnalazioni di ostacoli e di punti di pericolo, costituite da una zebratura gialla e nera oppure bianca e rossa (utilizzate per evidenziare o circoscrivere ostacoli e punti o zone di pericolo costante)
  • le segnalazioni delle vie di circolazione, costituite da strisce continue di colore ben visibile in rapporto al colore del pavimento,preferibilmente bianco o giallo (per delimitare le vie di circolazione dei veicoli e delle macchine operatrici all’interno dello stabilimento)

Quale, fra i seguenti cartelli, è un cartello di prescrizione?

Segnali acustici

Un segnale acustico deve:

  • avere un livello sonoro nettamente superiore al rumore di fondo, in modo da essere udibile, senza tuttavia essere eccessivo o doloroso;
  • essere facilmente riconoscibile in rapporto particolarmente alla durata degli impulsi ed alla separazione fra impulsi e serie di impulsi,e distinguersi nettamente, da una parte, da un altro segnale acustico e, dall'altra, dai rumori di fondo

Segnale gestuale

Un segnale gestuale deve essere preciso, semplice, ampio, facile da eseguire e da comprendere e nettamente distinto da un altro segnale gestuale.

L'impiego contemporaneo delle due braccia deve farsi in modo simmetrico e per un singolo segnale gestuale.I gesti impiegati, nel rispetto delle caratteristiche sopra indicate,potranno variare leggermente o essere più particolareggiati rispetto alle figurazioni riportate di seguito, purché il significato e la comprensione siano per lo meno equivalenti.

Quali, fra i seguenti gesti, indica l'inizio delle operazioni?

Hai seguito tutta la lezione?

  • No

Fine modulo